museo remondini

PROGETTO BOSCH: B-PROJECT
coreography – 4 hours


4 one-hour-durational works, inspired by the universe of Hieronymus Bosch, presented all in a row in Palazzo Sturm, Bassano del Grappa

 

CoreographersJan Martens (NL) | Juan Dante Murillo (AT) | Giorgia Nardin (IT)| Maxence Rey (FR)

Interpreters: Esther Agyapong, Elias Bonato, Jessica Camera, Sarah Cortivo,Alessia Gottardi, Federico Lando, Laura Miola, Elena Sgarbossa, Massimo Simonetto, Serenella Todesco, Sara Tonini, Francesca Zenere


Le sale di Palazzo Sturm si trasformano in un museo vivente ospitando i coreografi riuniti in B Project e un gruppo di giovani danzatori del territorio impegnati nel programma di formazione Lift. Per tutto il pomeriggio prendono vita delle coreografie inedite, nei suggestivi spazi del museo, ispirate dall’universo di Hieronymus Bosch. Il pubblico è invitato a partecipare attivamente all’iniziativa disegnando, scattando foto, lasciando delle note scritte che vengono esposte in tempo reale nel museo, su supporti digitali e cartacei, contribuendo ad arricchire l’esperienza di dialogo tra danza, arte visiva e pubblico. Ispirato alla vita e alle opere visionarie di Hieronymus Bosch, B project invita i coreografi a produrre e generare nuove creazioni coreografiche ispirate all’universo di Bosch. Gli artisti abitano i diversi musei e centri coinvolti, presentandovi i loro lavori, ispirando e coinvolgendo le comunità locali, chiamate a rispondere ai diversi stimoli creativi messi in campo.

Operaestate/CSC è partner di un progetto che dal 2010 al 2020 collega diverse organizzazioni del mondo alla città olandese di ’sHertogenbosch, luogo di nascita del celebre pittore olandese. Capofila del progetto è la Jheronimus Bosch 500 Fondazione ‘s Hertogenbosch, partner oltre al Comune di Bassano del Grappa, CSC, il festival Dance Umbrella di Londra, (UK), il Centre de Développement Chorégraphique / Biennale de danse du Val-de-Marne (FR) e D.ID Danza Identity (AT). Il progetto coinvolge anche i Musei che conservano opere di Bosch: Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam e Museum Het Noordbrabants a ‘S-Hertogenbosch in Olanda, Museo di Palazzo Grimani a Venezia, la National Gallery di Londra, il Louvre di Parigi, l’Akademie für Bildenden Künste di Vienna. Ispirato alla vita e alle opere visionarie di Jheronimus Bosch, il progetto invita 5 coreografi a ricercare e creare nuove opere ispirate all’universo di Bosch. Gli artisti abiteranno i musei, presentandovi le loro creazioni, ispirando e coinvolgendo le comunità locali a rispondere alle stesse creazioni.

 

17/VIII2013 – Palazzo Sturm, Bassano del Grappa

 

maxence rey massimo simonetto progetto  bosch palazzo sturm gruppo foto di giulia galvancoreograpy by Maxence Rey

 

 

massimo simonetto progetto bosch palazzo sturm bassano del grappa giorgia nardin performance melacoreograpy by Giorgia Nardin